Pasta alla gricia, la ricetta originale della cucina romana

I rigatoni alla gricia sono un must della cucina italiana: per farli con una cremina perfetta vi basterà seguire la nostra ricetta

Altre ricette...

VUOI RICEVERE GRATIS LE NOSTRE RICETTE?
ISCRIVITI AL GRUPPO

La cucina Romana è famosa per i suoi piatti con pochi ma ricercati ingredienti, anche se spesso non proprio leggerissimi. La pasta alla gricia è tra tutti, il classico dei classici, che si potrà preparare in pochissimo tempo anche se, per farla alla perfezione andranno utilizzate alcune accortezze.

D’altro canto essendo romano e amando le vere tradizioni in cucina, non potevo non farvi conoscere la ricetta originale della pasta alla grigia, la faccio da anni e ormai conosco i segreti più nascosti per ottenere un primo da urlo.

- Advertisement -

Una raccomandazione ai non romani: non utilizzate la pancetta al posto del guanciale perché uscirà fuori tutto un altro piatto. Possono sembrare ingredienti simili ma è proprio il guanciale che dona a questa ricetta, tutto il suo sapore rustico ed unico.

Se volete provare altri primi piatti della tradizione culinaria laziale, ecco come fare l’amatriciana, la carbonara e la pasta alla zozzona.

Ingredienti pasta alla gricia per 4 persone

  • 400 g di rigatoni
  • 280 g di guanciale pepato
  • 80 g di pecorino romano da grattugiare
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.

Se volete ricevere Gratis le ricette sui Primi Piatti iscrivetevi al nostro canale Whattsapp e seguite il nostro gruppo Facebook Primi Piatti.

Procedimento della pasta alla grigia

Mettete subito l’acqua sul fuoco perché la preparazione del condimento è veramente velocissima.

Prendete il guanciale pepato. Privatelo della cotenna se presente e tagliatelo a striscioline abbastanza sottili. Fatelo rosolare in padella a fiamma media fino a quando non risulterà bello croccante. A questo punto toglietelo dalla padella con una schiumarola e tenetelo da parte. ( vi raccomando non aggiungete olio ).

Buttate i rigatoni nell’acqua salata e scolateli 3 o 4 minuti prima. Versate ora un mestolo dell’acqua di cottura della pasta nella padella con il grasso rilasciato dal guanciale per creare un’emulsione. Scolate i rigatoni nella padella con l’emulsione e finite di cuocerli saltandoli o mescolandoli in padella. In questa maniera l’amido rilasciato dalla pasta si unirà al grasso formando una cremina.

Una volta che la pasta risulterà cotta togliete dal fuoco, aspettate 30 secondi e grattugiate sopra il pecorino. Saltate mettendo un altro mezzo mestolo di acqua di cottura e completate con un’abbondante grattata di pepe nero.

Consigli

Questa è una pasta dal sapore molto deciso che ha bisogno di essere accompagnata da vini bianchi secchi, fragranti e morbidi. Una buona scelta potrebbe essere un Frascati Superiore o il Montecompatri Colonna Superiore.

Ultimi articoli

Altre ricette