Pasta alla burina, il primo piatto romano. Scopri la ricetta originale

Le penne alla burina sono un tipico primo piatto della cucina romana, ecco come prepararle in maniera perfetta

Altre ricette...

VUOI RICEVERE GRATIS LE NOSTRE RICETTE?
ISCRIVITI AL GRUPPO

Piatto della tradizione laziale (più precisamente di Roma) lo si evince decisamente dal nome, le pasta alla burina (praticamente gli unici due tagli utilizzati per questa pasta) sono una evoluzione recente di vecchie tradizioni locali.

La ricetta in realtà varia moltissimo anche da un locale all’altro. Ci sono difatti ristoranti che tutt’oggi mettono nel menù questo piatto senza la salsiccia, ma hanno funghi e panna oppure carciofi e ricotta. Quella che proponiamo qui è la presunta ricetta originale (non vogliamo arrogarci di essere i detentori di tutto lo scibilio culinario). Una cosa però è certa, quello che accomuna tutte le versioni di questa ricetta è il pecorino rigorosamente romano.

- Advertisement -

Se volete ricevere Gratis le ricette sui Primi Piatti iscrivetevi al nostro canale Whattsapp e seguite il nostro gruppo Facebook Primi Piatti.

Volete provare un altro tipico piatto della tradizione laziale? Ecco come fare una carbonara perfetta e cremosissima.

Ingredienti pasta alla burina per 4 persone

  • 400 g di penne rigate
  • 100 g di pisellini (freschi o surgelati)
  • 400 g di pomodori da sugo o ramati
  • 1 salsiccia grande a pasta fine
  • 1/2 cipolla
  • 1 carota piccola
  • 1 spicchio aglio
  • Vino bianco
  • pecorino romano grattugiato
  • prezzemolo
  • olio EVO

Procedimento penne alla burina

Iniziate tritando molti finemente la cipolla, la carota e lo spicchio di aglio. Fate ora riscaldare 3 cucchiai di olio EVO in una padella antiaderente e iniziate a far soffriggere il soffritto a fiamma bassa in modo che appassisca dolcemente e non si bruci per 6 o 7 minuti.

Togliete il budello alla salsiccia e sbriciolatela per bene utilizzando le mani o una forchetta. Fatela quindi rosolare per qualche minuto nel soffritto fino a quando non sarà tutta bella colorata. Bagnate con mezzo bicchiere di vino e fate cuocere fino a quando la parte alcoolica non sarà evaporata. Questa operazione va fatta senza coperchio e con il fuoco un pochino più alto. Il vino dovrà ridursi di circa la metà.

Tagliate il pomodoro a dadini e tuffatelo in padella avendo cura di mescolar per bene in modo che tutti gli ingredienti di amalgamino.

Ora è arrivato il momento di aggiungere i pisellini quindi rimettete il coperchio e lasciate andare a fuoco dolce fin quando i pisellini non si saranno ben cotti. Aggiungete solo alla fine il prezzemolo tritato finemente ed aggiustate di sale.

Scolate la pasta e versatela nella padella con tutto il sugo facendola saltare in modo che si condisca per bene. Spegnete il fuoco e attendete 1 minuto, spolverate con 2 cucchiai ben colmi di pecorino romano grattugiato e continuate a saltare in modo che non si formino grumi.

Consigli

Questa pasta è essenzialmente fatta con due formati differenti, le penne o le maniche rigate. Alcune ricette prevedono anche i funghi Champignon che andranno saltati in padella insieme alla salsiccia. Se utilizzate pisellini surgelati potrete metterli in cottura anche senza averli prima scongelati.

Ultimi articoli

Altre ricette