Lardiata napoletana il principe dei primi napoletani

La lardiata napoletana è un piatto tutt'altro che leggero ma che farà letteralmente impazzire le vostre papille gustative

Altre ricette...

VUOI RICEVERE GRATIS LE NOSTRE RICETTE?
ISCRIVITI AL GRUPPO

La lardiata napoletana è anche chiamata o‘ lardiata. Tipico piatto della cucina Napoletana che, come molti piatti di questa zona uniscono sapori molto decisi ed ingredienti genuini. Non si tratta di un piatto molto dietetico ma, se si cerca una cosa del genere, allora è meglio lasciar stare la cucina partenopea. Il piatto è estremamente saporito ma anche molto semplice e veloce da fare. Fa parte, come molte ricette tradizionali, della cosiddetta cucina povera ovvero piatti caratterizzati da pochi ingredienti ma molto saporiti. Il segreto per rendere questi piatti speciali sono ovviamente, materie prime di qualità e tanto amore per prepararli. Se vuoi cimentarti in altri piatti tradizionali ecco come fare gli Spaghetti alla puveriello.

Se volete ricevere Gratis le ricette sui Primi Piatti iscrivetevi al nostro canale Whattsapp e seguite il nostro gruppo Facebook Primi Piatti.

- Advertisement -

Ingredienti lardiata napoletana per 4 persone

  • 400 g di mezzanelli spezzati o Ziti oppure bucatini
  • 300 g di pomodori datterini o pachino
  • 130 g di lardo di colonnata
  • 1 cipolla
  • mezzo peperoncino o pepe nero
  • 1 cucchiaio di sugna o 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • mezzo bicchiere di vino rosso
  • pecorino romano grattugiato
  • Basilico fresco
  • Sale q.b.

Procedimento

Lavate i pomodorini, poi tagliateli in 2 parti o 4 parti a seconda delle loro dimensioni. Tagliate ora il lardo di colonnata a pezzetti che dovrete poi battere a coltello fin quasi a farlo diventare una crema. Mettete quindi la sugna in una padella ma se volete potete sostituirla con dell’olio EVO. Il fegato ringrazierà ma per i puristi, sarà tutta un’altra ricetta.

Tritate per bene la cipolla e fatela dorare a fuoco basso facendo ben attenzione a non bruciarla. Aggiungete quindi il lardo precedentemente battuto che, a fiamma bassa, si scioglierà dolcemente. Sfumate con il vino rosso e fate evaporare la parte alcoolica.

Ora, tuffate dentro anche i pomodorini, qualche foglia di basilico e salate il tutto ma senza esagerare. La sapidità sarà data molto anche dal lardo.

Aggiungete quindi un mestolino d’acqua di cottura al sugo, scolate la pasta e mettetela in padella per completarne la cottura a fuoco vivace. Se l’acqua evapora troppo aggiungetela durante questa fase.

Impiattate, completando il tutto con con una spolverata di pecorino romano ed una macinata di pepe nero.

Consigli

Alcuni preferiscono al posto del pepe mettere il peperoncino, o nel soffritto, oppure a crudo in polvere. Al posto del semplice pecorino romano potete anche mettere un mix in parti uguali con parmigiano reggiano.

Ultimi articoli

Altre ricette