Spaghetti alla puveriello, piatto napoletano del primo dopoguerra

Gli spaghetti alla Puveriello sono un piatto della cucina povera del primo dopoguerra, diventati ormai un cult della cucina partenopea

Altre ricette...

VUOI RICEVERE GRATIS LE NOSTRE RICETTE?
ISCRIVITI AL GRUPPO

Gli Spaghetti alla Puveriello sono un piatto tipico Napoletano nato nel primo dopoguerra. Lo si evince dal nome che rappresentano la capacità di arrangiarsi con pochi ingredienti disponibili in quel periodo e ci si sfamava un po’ con quel che si aveva in casa. Proprio in questo periodo nacquero gli Spaghetti alla Puveriello che appunto in italiano vuol dire povero. In compenso, da tradizione partenopea questa ricetta è veramente ricca di gusto.

Se volete provare altre ricette tipiche una volta considerate povere ecco come fare degli spaghetti alla Nerano cremosissimi.

- Advertisement -

Se volete ricevere Gratis le ricette sui Primi Piatti iscrivetevi al nostro canale Whattsapp

Ingredienti spaghetti alla puveriello per 4 persone

  • 400 g di spaghetti
  • 6 uova
  • sale grosso q.b.
  • 4 cucchiai di strutto
  • parmigiano Reggiano DOP q.b.

Procedimento degli spaghetti alla puveriello

Potete mettere subito l’acqua sul fuoco visto che la preparazione è veramente velocissima quindi salate e buttate la pasta quando l’acqua bolle. Nel frattempo in una padella mettete lo strutto e cuocete 4 uova all’occhio di bue con l’aggiunta di un pizzico di sale. Le altre due uova rompetele in una ciotolina e amalgamatele con una forchetta.

Scolate gli spaghetti ed unitevi le ultime due uova sbattute e, in fase di impiattamento poggiate un uovo all’occhio per porzione. Aggiungete abbondante parmigiano Reggiano e…buon appetito.

Consigli

Siccome lo strutto non è propriamente un’ingrediente leggerissimo, potete pensare anche di cuocere le uova con olio EVO. Per dare uno sprint in più potete aggiungere anche del pepe nero e non ve ne pentirete.

Ultimi articoli

Altre ricette