Pasta alla carcerata, un piatto facilissimo e saporito

La pasta alla carcerata è un primo piatto facilissimo da fare adatto ai palati che amano i sapori molto forti e decisi

Altre ricette...

VUOI RICEVERE GRATIS LE NOSTRE RICETTE?
ISCRIVITI AL GRUPPO

La pasta alla carcerata, il cui nome non si sa esattamente da cosa derivi, è un primo che si chiama così probabilmente per via degli ingredienti dal sapore incisivo e deciso come il peperoncino, la cipolla e la salsiccia.

Non vogliamo mentire dicendo che si tratta di un piatto leggero, ma di tanto in tanto uno strappo alla regola per una pasta saporita e gustosissima di può fare no? Un altro ottimo pregio che ha è che si prepara in pochissimo tempo, difatti il condimento si prepara nel tempo di cottura della pasta quindi ancor prima di iniziare a leggere gli ingredienti mettete su l’acqua per la pasta sul fuoco.

- Advertisement -

Volete provare un altro primo molto semplice da fare? Ecco la nostra ricetta per un’amatriciana perfetta come da tradizione.

Se volete ricevere Gratis le ricette sui Primi Piatti iscrivetevi al nostro canale Whattsapp

Ingredienti pasta alla carcerata per 4 persone

  • 400 g rigatoni
  • 400 g salsiccia
  • 270 g panna fresca da cucina
  • 300 g cipolla dorata
  • 300 passata di pomodoro
  • mezzo bicchiere di brandy (70 ml circa)
  • 50 g prezzemolo fresco
  • peperoncino in polvere q.b.
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.

Procedimento della pasta alla carcerata

Tritate la cipolla molto finemente e mettetela a fuoco basso in padella con l’olio EVO in modo che si appassisca per bene. Private la salsiccia della pelle e sbriciolatela per bene e mettete anch’essa in padella fino a quando non sarà tutta colorita. Aggiungete a questo punto il brandy e fate sfumare tutto l’alcool, 10 minuti dovrebbero bastare.

Aggiungete ora il passato di pomodoro e fate andare a fuoco medio per altri 10 minuti mescolando di tanto in tanto in modo che non si attacchi, aggiungete anche il peperoncino in polvere ed aggiustate di sale.

A questo punto potete aggiungere la panna fresca da cucina, stemperate bene. Scolate la pasta tuffandola direttamente in padella con il sugo, fate saltare bene in modo che il condimento si leghi con i rigatoni e servite spolverando con del prezzemolo fresco tritato.

Consigli

Potete utilizzare tranquillamente altri tipi di pasta corta per questa ricetta anche se è meglio che sia rigata. Gli spaghetti meglio non usarli perché diventerebbero troppo compatti.


Ultimi articoli

Altre ricette