Pasta al tonno pomodorini e olive, il primo svuota frigo da servire anche freddo

La pasta con tonno pomodorini e tonno è molto facile da preparare. Per renderla più sfiziosa basterà aggiungere solamente un paio di semplici ingredienti.

Altre ricette...

VUOI RICEVERE GRATIS LE NOSTRE RICETTE?
ISCRIVITI AL GRUPPO

La pasta tonno pomodorini e olive fa subito molto studente fuori sede, essendo un piatto svuota frigo per eccellenza. Esistono però alcuni trucchi che vi sveleremo per renderla molto più gustosa.

Un primo di quelli versatili e gustosi, la pasta con tonno e pomodorini è davvero deliziosa al palato anche dei commensali più sopraffini. Ti consigliamo di provare anche gli spaghetti cacio e pepe

- Advertisement -

Ingredienti per pasta al tonno pomodorini e olive per 4 persone

  • 400 gr di pennettine rigate o pasta a puacere
  • 180 gr di tonno in olio EVO
  • 300 gr di pomodorini pachino
  • 1 spicchio d’aglio
  • una manciata di rucola
  • olive taggiasche
  • capperi
  • sale
  • un cucchiaio di concentrato di pomodoro

Procedimento per la pasta tonno pomodorini e olive

Tagliare i pomodorini in 4 pezzi e a piacere, eliminarne i semi interni. Mettere l’acqua per la pasta a bollire e, nel frattempo, soffriggere in padella lo spicchio d’aglio schiacciato, fino a doratura.

Aggiungere il tonno precedentemente ben scolato e romperlo nella padella poi inserire anche i pomodorini tagliati in precedenza. Abbassare leggermente il fuoco e far cuocere tutto per circa 10 minuti con un coperchio, girando di tanto in tanto con un mestolo di legno. Aggiungere le olive taggiasche intere o tagliare a rondelle, i capperi ed un cucchiaio di concentrato di pomodoro per dar colore. Aggiustare di sale tenendo però presente che le olive e i capperi sono molto saporiti.

Cuocere la pasta e scolarla 1 minuto prima del raggiungimento della cottura, metterla nella padella a fuoco vivace, saltando il tempo di dar sapore. Solo ora aggiungere la rucola spegnendo il fuoco fino a quando non si sarà ben appassita.

Questo primo piatto può essere servito anche freddo, inserite la pasta condita in una terrina chiusa ermeticamente e lasciatela in frigo per almeno 2 ore prima di servire. Se realizzate la versione fredda una volta scolata la pasta passatela sotto l’acqua fredda e conditela.

Consigli

Non a tutti piacciono i capperi e la rucola quindi si potrebbe sostituirli aumentando le dosi di pomodori ed olive. Per un sapore meno deciso si potrebbe anche pensare di stufare un po’ di indivia al posto della rughetta che ha indubbiamente un sapore meno amarognolo.

Ultimi articoli

Altre ricette