Tagliatelle al pesto di rucola, scopri la nostra ricetta pronta in 15 minuti

Se state cercando un primo piatto fresco facile da preparare ma comunque molto sfizioso provate la nostra ricetta delle tagliatelle al pesto di rucola

Altre ricette...

VUOI RICEVERE GRATIS LE NOSTRE RICETTE?
ISCRIVITI AL GRUPPO

Un primo dal sapore deciso ma fresco allo stesso tempo, le tagliatelle al pesto di rucola stupiranno tutti i vostri commensali nonostante si tratti di una ricetta di facilissima realizzazione.

Per questo piatto consigliamo delle tagliatelle all’uovo molto spesse che doneranno un’ottima consistenza al piatto, riuscendo al contempo a raccogliere moltissimo condimento. A tal proposito dai uno sguardo anche al procedimento per fare le tagliatelle fresche in casa.

- Advertisement -

Ingredienti tagliatelle al pesto di rucola per 4 persone

  • 350 gr di tagliatelle all’uovo
  • 100 gr di rucola
  • 60 gr di pinoli
  • pecorino 50 gr
  • olio evo 150 gr
  • grana padano 50 gr
  • 1 spicchio d’aglio

Procedimento

L’ideale per fare il pesto di rucola sarebbe utilizzare un mortaio ma, in alternativa, anche un mixer andrà più che bene. Lavate quindi molto bene la rucola per poi asciugarla. Inseritela nella tazza di un mixer insieme ai pinoli, il Grana Padano, il pecorino, l’aglio sbucciato tagliato in due e il sale.

Prima di iniziare a frullare aggiungete un filo d’olio. Azionate il vostro mixer a bassa velocità aggiungendo l’olio EVO a filo pian piano. Continuate a mixare fino a quando l’olio non sarà finito. Il vostro pesto dovrebbe avere ora una consistenza decisamente cremosa.

Cuocete le tagliatelle all’uovo in abbondante acqua salata. Nel frattempo ammorbidite il vostro pesto con un filo d’acqua di cottura. Amalgamate pasta e condimento e il gioco è fatto. Servite con un’altra spolverata di Grana.

Consigli

Il pesto di rucola fatto in questo modo andrebbe consumato immediatamente perché l’ossidazione e la mancanza di conservanti tendono a farlo annerire. Il condimento continuerà comunque ad essere buono per almeno un paio di giorni ma l’impatto visivo ne risentirà non poco.

Se l’aglio non piace o lo si trova poco digeribile potrà senza problemi, essere estromesso dagli ingredienti.

Ultimi articoli

Altre ricette