Spaghetti ammollicati con pomodorini, un primo piatto buonissimo e facilissimo

Gli spaghetti ammollicati con pomodorini sono talmente facili e veloci da fare che potrete prepararli nel tempo che ci vuole per far bollire l'acqua della pasta

Altre ricette...

VUOI RICEVERE GRATIS LE NOSTRE RICETTE?
ISCRIVITI AL GRUPPO

Se state cercando un piatto sfizioso da fare in pochissimo tempo siete nel sito giusto. Gli spaghetti ammollicati rispondo ad entrambe queste specifiche e potranno essere preparati con tutta probabilità, con quello che già avete in casa. Il piatto potrà essere preparato con qualsiasi formato di pasta ovviamente, ma darà il meglio di se con la pasta secca lunga, o anche con dei pici secchi.

Se volete provate un primo piatto un pochino più complesso ecco la ricetta della pasta allo scoglio.

- Advertisement -

Ingredienti spaghetti ammollicati con pomodorini per due persone

  • 200 gr di spaghetti
  • 200 gr di pomodorini
  • Mezzo cucchiaio pasta di acciughe o 4 acciughe sott’olio
  • 1 spicchio d’aglio
  • 50 gr di pangrattato
  • Olio d’oliva q.b.
  • Peperoncino a piacere
  • Prezzemolo a piacere
  • Sale q.b.

Procedimento

La prima cosa da fare è metter su l’acqua per cuocere la pasta. La preparazione del condimento è talmente facile che, una volta ultimata, sarà possibile condire subito gli spaghetti.

Iniziamo quindi tostando il pangrattato, mettendo l’olio EVO in padella aggiungendolo poi quando avrà raggiunto una temperatura sufficiente. Importante in questa fase è che mescoliate spesso per non far bruciare tutto. Pronto il pangrattato, spegnete traferendolo in un contenitore per farlo raffreddate.

Pulite bene la padella e mettete altro olio EVO, lo spicchio d’aglio e la pasta d’acciughe (o i filetti di acciuga),insieme al peperoncino. Soffriggete tutto a fuoco molto dolce fino a quando l’aglio si sarà imbrunito e i filetti, o pasta d’acciughe, si saranno sciolti.

Tagliate ed aggiungete i pomodorini e cuoceteli almeno 10 minuti o almeno fino a quando non si saranno ammorbiditi. A cottura ultimata spegnete il fuoco e spolverate con del prezzemolo fresco tritato finemente.

Riaccendete il fuoco e mantecate gli spaghetti (scolati leggermente al dente) insieme al condimento per un paio di minuti, aggiungendo uno o due mestolini di acqua di cottura della pasta. Ultimo tocco, spolverate gli spaghetti con il pangrattato preparato precedentemente.

Consigli

Ovviamente il livello di piccantezza potrà essere deciso a seconda dei vostri gusti ma potreste preparare il tutto anche senza la componente piccante.

Per rendere questa ricetta ancor più conveniente, se a casa vi è rimasto del pane raffermo, potrete utilizzare quello al posto del pangrattato.

Ultimi articoli

Altre ricette